MESSAGGIO PER VOI

Studio Dentistico LUCCHESE

Padova, via V. Pinelli 9, accesso secondario (più comodo) da via del Commissario 48-60 T 0498807994

 

 

 

 

 

 

PER USUFRUIRE DI QUALSIASI OFFERTA PRESENTE NEL SITO, DEVE ESSERE STAMPATA E PRESENTATA IN STUDIO.

contatore internet
ohimè!-non-ci-capisco-proprio-!

Perchè alcuni hanno l'abitudine di disdire, spesso e il giorno dell'appuntamento, il giorno prima se va bene!?

 

OVVERO

“ARRIVA O NON ARRIVA?”

 

“Oggi non posso venire ho un po’ di mal di testa”

“Ma guarda, mi sono completamente dimenticata dell’appuntamento”

“So che devo venire fra due ore, ma non posso perché devo andare a fare la spesa”

“Era convinta di avere l’appuntamento la prossima settimana”

“Dovevo venire alle 11? Ma perché non mi ha avvertita prima?”

 

Il mancato appuntamento rappresenta una malattia dello studio e come tale necessita di prevenzione e cure.

 

Se ad esempio il nostro ambulatorio “subisce” 1 - 2 mancati appuntamenti settimanali ed il costo orario è di € 90, significa che in un anno di 48 settimane ci vengono sottratti quasi € 5.000.

Se invece il costo orario raggiunge i € 150 la perdita può arrivare a quasi € 15.000. Sono certamente dei valori molto alti.

Riuscendo ad eliminarli potremmo assumere una nuova assistente part-time o cambiare ogni anno un riunito.

 

Per eliminare il problema esiste soltanto un metodo: smettere di lavorare.

qui parliamo dei pazienti che devono spostarsi perchè non “hanno voglia”, non si ”sentono…”

In alcuni casi portano come pretesto il fatto di non essere stati chiamati... praticamente è colpa nostra se ci hanno causato un danno!

 

 

PER OVVIARE, RIMEDI:

 

appendere in sala d’attesa un avviso come il seguente:“Si ricorda che il mancato appuntamento senza preavviso di 24 ore verrà conteggiato come visita (DPR 17/02/1992)”.

 

Anche i bigliettini per gli appuntamenti sta scritto che si prega di avvertire almeno 24 ore prima

 

bisogna attivare misure che rendano consapevole il paziente del danno che provoca allo studio.

 

Se questi tentativi falliscono bisognerà dirlo direttamente, assieme alle altre regole dello studio.

E’ molto importante, quando si fissa l’appuntamento, ricordare al paziente che sta affittando una sala operativa.

Egli infatti pensa che l’unico tempo impiegato sia quello del dottore.

Non comprende quali possono essere gli alti costi del mantenimento dei nostri ambulatori.

Per questo è utile ricordare che sta “affittando una struttura” o meglio una sala operativa. Questo concetto chiarisce (con il termine affittare) che il tempo ha un costo.

 

 

I recidivi

I recidivi infatti con molta fatica cambiano comportamento.

 

Possiamo perciò consigliare un altro collega oppure fissare degli appuntamenti molto distanti nel tempo per “demotivarlo gentilmente”.

 

- pazienti a rischio: sono quelle persone che hanno già una lunga storia di mancati appuntamenti. In questo caso è obbligatorio conoscere ad ogni seduta quali siano le intenzioni del paziente. Alcuni dentisti spostano tale onere a carico dello stesso. Avvisano il paziente che, conoscendo le sue abitudini, in caso non ricevessero per tempo la sua conferma, la seduta verrebbe resa disponibile per un altro paziente.

 

Compito della segretaria è quello di contattare subito l’interessato al fine di comunicargli alcune informazioni. Prima di tutto chiederà notizie sul perché il paziente non si sia presentato all’appuntamento ed ascolterà le eventuali motivazioni (o scuse).

Successivamente ricorderà quali erano stati gli accordi presi durante la presentazione del preventivo e ricordati ad ogni appuntamento. In seguito lo avvertirà del conseguente addebito causato dalla sua mancata presenza.

 

non può assolutamente fare eccezioni.

 

esiste una piccola parte di pazienti che malgrado siano stati avvisati, non accettano di rispettare le regole

 

Gli antecedenti e i comportamenti determinano le conseguenze.

Quel paziente che ci dice di non venire all’appuntamento perché deve fare la spesa, ebbene, se gli daremo un altro appuntamento ravvicinato, lanceremo il messaggio che non ha importanza se salta o meno.

Se cambieremo il nostro atteggiamento con la storiella dell’ addebito, è molto probabile che cambi anche lui comportamento.

 

andare-in-croazia-?
ebook-per-scegliere-il-dentista

Dà fastidio sborsare denaro senza avere "niente di concreto" in cambio.

il meccanico, l'imbianchino, il parrucchiere dice "quanto costa" senza farsi pagare

Una volta un idraulico mi ha fatto un progetto per l’impianto idrico di una casa da ristrutturare, ha chiesto 150 euro, ho pensato che se aveva impiegato del tempo per me, era giusto che lo pagassi. Ha eseguito il lavoro avvertendomi di alcuni impedimenti che avrebbero variato il preventivo e alla fine mi tolse i 150 euro. Mi è sembrato esperto e competente e ho pagato l’intera cifra volentieri. Ovviamente mi ha assicurato assistenza finchè volevo, cosa che reputo importante.

Se fosse stato un idraulico di Zagabria ovviamente non avrebbe potuto assicurarmela!

 

Purtroppo col dentista è un po' diverso. E' un po' come l'idraulico di prima.

Però nella totalità dei casi non avete la più pallida idea del motivo per cui vi fanno male i denti, oppure credete che sia sufficiente una otturazione e uscite dallo studio con la triste notizia di essere soggetti gravemente parodontopatici e di aver bisogno di una immediata terapia causale pena il rischio di perdere tutti i denti nel giro di qualche anno.

Tradotto in parole povere: un dentista deve svolgere del lavoro (la visita specialistica, dalla quale si ottiene il Santo Graal, cioè la diagnosi) anche per stilare un preventivo, e quel lavoro viene pagato (perché se non lo fosse, significherebbe che il dentista sta lavorando gratuitamente, ed a nessuno piace lavorare gratis).

- - -

Mi rifaccio a un facebook che ho letto: un collega affermava che uno studio dentistico ha un costo orario di gestione fisso, anche se il medico rimane seduto a braccia conserte.

 

Gli veniva contestato che era solo una scusa, perché era già pagato, diluito tra le prestazioni effettuate agli altri pazienti: una visita non inciderebbe!

 

La maggioranza degli studi hanno molti costi indipendenti dal fatto che stiano lavorando o meno: affitto, commercialista, dipendenti, eccetera; in base alle singole situazioni, tenendo conto anche delle conseguenti beghe (e spese) burocratiche, queste voci possono pesare davvero molto.

 

Facciamo finta che la professionalità specialistica ed il tempo del dentista non siano meritevoli di essere ricompensati (anche se acquisìti dopo anni di studi e sacrifici)

 

E’ vero che il"costo vivo" di una visita specialistica è basso (comunque ci sono: guanti mascherina bicchierino tovagliolino elettricità acqua strumenti imbustati da pulire, disinfettare, reimbustare e sterilizzare...

Provate a dire all'avvocato che lo volete pagare in base a quanto spende per carta e penna necessarie a scrivere la letterina).

 

Il tempo, che si dedica alla persona che stiamo visitando, qualora la visita non dovessimo farcela pagare, potremmo dedicarlo ad un'altra persona che deve fare una devitalizzazione, e paga il nostro lavoro.

O semplicemente potremmo leggere il giornale, chiamare un amico al telefono, o in generale facendoci gli affari nostri.

A maggior ragione se i costi orari fissi sono sostanziosi.

Il tempo libero per un libero professionista (triste ironia...) è un bene prezioso.

 

Ma il giusto sta nel mezzo.

Il prezzo deve essere equo, mentre una semplice occhiata è ben diversa dalla visita vera e propria.

 

...e allora perché ci sono dentisti che la visita non se la fanno pagare?

Non lo so, chiedetelo a loro!l

 

Liberissimo di regalare il proprio tempo: promozione, simpatia, il mese della pubblicità prevenzione, convinzione che i controlli periodici siano importanti per promuovere una sana cultura della salute orale tanto da farne omggio, eccetera, eccetera.

 

Io stesso non faccio pagare nulla quando un mio paziente mi dimostra buona volontà, tornando ai controlli periodici, una volta che ha terminato il ciclo

di terapia (ma la prima visita a suo tempo l'ha pagata).

Per una pulizia dei denti, la visita la considero inclusa nella prestazione.

 

E’ invece intollerabile che il sig. Tiro Pacco prenda appuntamento "per fare il preventivo", e una volta finito se

ne vada raccomandando l’amico Menefreghin che ha ingenti lavori da fare e con un semplice “arrivederci, ci penso” saluti

e prenda la porta?

 

Stretta la soglia, larga la via.

 

Avete bisogno di lavori immensi? Avete mai considerato

la prevenzione? andare una volta l’anno a farvi visitare e

farvi una pulizia? Non avrete più bisogno di preventivi costosi per cui saltellate al ribasso da uno studio ad un altro.

 

 
 
 

Studio Dentistico LUCCHESE

PADOVA

Padova,via V. Pinelli 9

accesso secondario (e più comodo)

da via del Commissario 48-60

T 0498807994

Siete indecisi?

Tante notizie e un po' di confusione?

Voi ci raccontate la vostra storia

Noi troviamo la soluzione.

Senza sprechi e con la miglior efficienza.

VISITA GRATUITA ???

 

Argomento antipatico? Meglio chiarire subito!

 

Per un momento lascio stare, in base a quale perché, la visita dovrebbe essere gratuita, e al contrario di altri professionisti? architetti, veterinari, avvocati compresi

 

Per tutti noi dentisti, odontoiatri, medici specialisti, la prima visita ha sempre rappresentato un cruccio, perché in sostanza il paziente la paga malvolentieri.

La visita è una premessa, un atto medico importante e necessario ad ogni trattamento che le succede: viene compilata la scheda anamnestica, vengono spiegati e raccolti i consensi informati, vengono prescritti gli eventuali accertamenti radiologici necessari, si pianificano tempi adatti per gli incontri successivi, si descrivono gli interventi e le procedure, viene elaborato il preventivo provvisorio, e discusso questo con il paziente per descriverne gli aspetti clinici ed economici.

 

È normale che regaliate il vostro tempo? e perché il dentista dovrebbe farlo?

 

La visita può esservi presentata come gratuita, ma rimane un costo!

E l' unico modo per coprire questo costo è convincere il paziente a sostenere il trattamento e magari "ower treatment"! non strettamente necessario e persino, a volte, inutile.

 

 

Inoltre il dentista tenderà a ridurre i tempi, per garantirsi più interventi e dedicando meno attenzione e cura a ogni singolo paziente.

E a questo punto forse la visita non è più davvero gratuita come dice la pubblicità; infatti, l’obiettivo non diventa più “educare” il paziente, fornendogli informazioni davvero utili e adeguate, ma “vendere” un servizio.

Il curante inoltre, guadagnando esclusivamente sul trattamento, spesso si disabitua a fornire un parere davvero indipendente e “spassionato”.

Il dentista non potendo dedicare al paziente il tempo necessario per fare una visita completa, accurata e personalizzata, difficilmente sarà in grado di indicare la soluzione clinica migliore e individualizzarla.

Il paziente, infine, pur risparmiando pochissimi soldi sulla visita, rischia di pagare molto di più sulle possibili complicanze o per interventi inutili.

 

Per tutti questi motivi ritengo che la prima visita abbia un costo per lo studio e un prezzo per il paziente ed è convenienza di entrambi che debba essere pagat

E non essendo così scontato, alcuni la contestano perché non sono stati avvertiti prima! (bel pretesto! 50 euro e stornabili: andare dal parrucchiere costa di più!). Contestano che io ho parlato e spiegato per quasi un ' ora... il miglior modo per ben predisporre chi ti curerà!

 

La mia idea di far pagare qualcosa mi è principalmente venuta per frenare un fenomeno che per fortuna mi sembra si stia per ora calmando: i gira-studi a caccia di preventivi.

 

Adesso ho imparato ad avvisare sempre all’atto della prenotazione, e specifico anche dello scorporo in caso di accettazione del preventivo che consegno sempre al secondo appuntamento, quando ho tutti gli elementi per formularlo senza "tirarlo" a caso. Risultato 3 paz su 10 prendono la porta e vanno. Alias: selezione naturale!

 

La visita dal dentista si paga. E non è un preventivo.

 

  1. è folle che nel 2016 si debba discutere non sul quanto, ma sul se una visita medica specialistica vada pagata; il dentista "guarda" la bocca proprio come il dermatologo "guarda" i nei, l'otorino "guarda" l'orecchio, ed il ginecologo "guarda" la vagina, ma non vi sognereste mai di pretendere la visita gratis dai succitati colleghi:
  2. Notizia sconvolgente, anche la visita del dentista si paga!

 

  1. una visita odontostomatologica presso l' ASL (se non siete esenti) costa poco meno che nel mio studio; la ASL riceve sovvenzioni statali, mentre io a sostengo lo stato con le tasse ... e, lo dico per conoscenza diretta, la visita che faccio io è ben più approfondita di quella fatta nell' ASL,per questioni di tempo concessomi dal dirigente di turno. Da me ottenete la prenotazione quando volete, all' Asl potete aspettare mesi e da quell' orario non si deroga.

 

  1. se nonostante questo volete la visita gratis a tutti i costi (e scusate il gioco di parole), avete tutto il diritto di farvi abbindolare da S-vitaldent & Co. che saranno felici di farvi firmare un finanziamento per tutte le terapie del caso, comprese quelle di cui non avete alcun bisogno.

 

  1. Il preventivo si redige alla fine della visita, è una fase separata e, purtroppo per i pazienti, non è redigibile in assenza di visita.

 

  1. Una visita specialistica, richiede tempo.

 

 

 

avvertire-prima-di-disdire-appuntamento-?

Copyright © All Rights Reserved